La referente per le attività dei Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento è la professoressa Silvana Minnuto, coadiuvata da una commissione di docenti, composta da:

– prof.Giovanni Riccabone (riccabone.giovanni@istitutomoro.edu.it)
– prof.ssa Fulvia Sereno Garino (serenogarino.fulvia@istitutomoro.edu.it)
– prof.ssa Claudia Sandrone (sandrone.claudia@istitutomoro.edu.it)
– prof.ssa Veronica Failla (failla.veronica@istitutomoro.edu.it)
– prof.ssa Marta Giordano (giordano.marta@istitutomoro.edu.it)

Ogni allievo è seguito da un tutor scolastico individuato fra i docenti dell’Istituto. 

I Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (ex Alternanza Scuola Lavoro) sono una metodologia didattica attraverso la quale si possono acquisire conoscenze, abilità e competenze come previsto dal decreto legislativo 77/205 e dalla legge 107/2015, mediante dei percorsi finalizzati a incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento.

Prevede di svolgere periodi individuali di attività presso enti, strutture produttive e/o di servizi del territorio – sia durante l’orario curricolare sia nei periodi di sospensione didattica – e attività collettive, a scuola o esterne, rivolte alla conoscenza del mondo “dei lavori e delle professioni” e delle tematiche della sicurezza.

L’ente che ospita lo studente assume il ruolo di contesto di apprendimento complementare a quello dell’aula e dei laboratori. Le attività formative svolte a scuola quali conferenze, dibattiti, laboratori anche di impresa simulata e specifiche lezioni, favoriscono l’acquisizione di una informazione critica e consapevole sui temi della sicurezza sui luoghi di lavoro (a livello normativo a responsabilità della scuola), competenze economiche e sociali di carattere generale e strumenti per lo sviluppo della cittadinanza attiva. Tali attività vengono svolte grazie alla collaborazione di esperti esterni, anche ex allievi professionisti di vari settori produttivi.

I Percorsi – che comunque non costituiscono rapporto individuale di lavoro – sono realizzati sulla base di convenzioni con le imprese, o con le rispettive associazioni di rappresentanza, o con le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, o con gli enti pubblici e privati, inclusi quelli del terzo settore, disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento svolti in situazione lavorativa.

La valutazione, la certificazione e il riconoscimento dei crediti sono attribuiti dall’istituzione scolastica e si concludono con il rilascio di una certificazione supplementare relativa alle competenze acquisite che farà parte del percorso scolastico su cui l’allievo sarà valutato all’Esame di Stato.

La durata dei PCTO per il triennio è:

  • 90 ore per la sezione liceale
  • 150 ore per la sezione tecnica.

Le proposte nella nostra scuola sono in continua fase di verifica e possono essere oggetto di modifiche ed integrazioni da parte del Collegio dei Docenti.

Attualmente il Collegio Docenti ha indicato, come obbligo, per le classi terze il corso per la sicurezza e una serie di conferenze sul mondo del lavoro.

Per le classi quarte prevediamo un periodo di tirocinio preferibilmente nel periodo estivo. Inoltre sono previste, in orario curricolare, una serie di conferenze formative e orientative.

Per le classi quinte, a meno di casi personali di allievi che non abbiano potuto svolgere tutte le ore previste, non sono previste attività. Gli studenti saranno chiamati, con modalità in fase di progettazione, a predisporre una relazione da presentare all’Esame di Stato.

Al termine del corso di studi per ogni allievo verrà stilato il “Curriculum dello studente” con riportate le attività svolte con la valutazione, la certificazione ed il riconoscimento dei crediti formativi relativi alla partecipazione al progetto di ASL, che verrà considerato in sede di Esame di Stato.

 

PREMESSA: ad ogni docente che assume la mansione di tutor viene affidato un gruppo di allievi. Il tutor è responsabile del corretto svolgimento dei PCTO dei propri allievi e dello svolgimento delle operazioni indicate in questo vademecum.

Per ogni tutor è stata  creata una cartella sul drive di Google istituzionale (da qui in poi CARTELLA), nominata con PCTO_COGNOME_NOME (del tutor), alla quale si può accedere cercandola sul proprio Drive/Condivisi con me.

 

Mansioni dei tutor

Il tutor si fa carico delle seguenti operazioni:

  • Invitare gli allievi a leggere attentamente circolari e comunicazioni relative a PCTO.
  • Creare all’interno della propria CARTELLA una sottoCARTELLA per ogni studente affidatogli,rinominandola con COGNOME_NOME dello studente.
  • Archiviare documentazione e attestati delle attività dei PCTO svolte dagli studenti all’interno della CARTELLA. In caso di stage il tutor raccoglie anche la documentazione relativa allo stage
  • Se l’allievo incontra delle problematiche nello svolgimento delle attività di PCTO, sarà compito del tutor contattare la commissione PCTO all’indirizzo pcto@istitutomoro.edu.it.
  • Informare studenti e famiglie che nel caso in cui emergano ulteriori problematiche non risolvibili con le indicazioni fornite nelle circolari o con la mediazione del tutor, possono contattare la referente PCTO al medesimo indirizzo mail, esplicitando:
    • Oggetto: RICHIESTA CHIARIMENTO
    • Nome e classe dello studente
    • Formulare in maniera chiara, precisa e puntuale la richiesta
  • Ricordare ad ogni allievo che dovrà compilare una relazione al termine di ogni esperienza PCTO e una finale in vista dell’Esame di Stato. Queste relazioni saranno inserite dal tutor nella CARTELLA
  • Monitorare il monte ore di ogni allievo affidatogli e aggiornare periodicamente referente PCTO e allievi sullo stato dello stesso. Controllare, in vista dell’Esame di Stato, che il monte ore di ogni allievo sia stato raggiunto (90 ore per il liceo e 150 ore per l’ITIS).

NB. Ai tutor che sono subentrati ad altri tutor sarà trasmessa la documentazione raccolta dai tutor precedenti. I nuovi tutor devono assicurarsi di visualizzarla correttamente nella propria CARTELLA. Se così non fosse devono segnalarlo tempestivamente alla mail pcto@istitutomoro.edu.it

Fase iniziale

Prima di iniziare qualunque attività valida per PCTO il tutor deve farsi inviare dagli allievi che segue:

a. Attestato del corso sulla sicurezza
b. Patto formativo dello studente
c. Patto formativo del genitore

Gli attestati del corso sulla sicurezza vengono inviati tramite mail dagli studenti al tutor che provvede a salvarli nella CARTELLA. Le ore del corso sulla sicurezza (4h) sono da conteggiare nel monte ore PCTO di ciascun allievo.
I patti formativi (compilati su E-Service) arriveranno direttamente nella mail istituzionale dei singoli tutor che provvederanno a caricarli nella CARTELLA.

NB. E’ importante che anche i tutor degli studenti delle classi quarte e quinte verifichino che gli studenti abbiano inviato al proprio tutor l’attestato del corso della sicurezza e i patti formativi.

STAGE

Nel caso in cui lo studente desideri effettuare uno stage estivo dovrà compilare una richiesta tramite form, entro la fine di febbraio, per comunicare la scelta e i contatti dell’ente. Se desidera effettuare uno stage, ma non ha trovato un ente ospitante può comunicarlo via mail entro la metà di febbraio all’indirizzo pcto@istitutomoro.edu.it, affinché la scuola possa attivarsi in tal senso.

La commissione PCTO si occuperà di gestire la stipula della convenzione con l’ente. Una volta che la convenzione sarà protocollata la commissione invierà all’ente (e in copia al tutor) una mail con:

  • Link per inserire i Dati ente (in un modulo Google)
  • Convenzione protocollata
  • Patto formativo allievo
  • Progetto formativo
  • Documentazione iniziale (Valutazione rischi + Dichiarazione soggetto ospitante condizioni organizzative sanitarie per percorsi PCTO in presenza)
  • Documentazione finale (Foglio firme + Valutazione studenti)

In risposta alla suddetta mail, l’ente invierà direttamente al tutor i documenti compilati e firmati.

Il tutor dovrà pertanto accertarsi di ricevere dall’ente e salvare nella propria CARTELLA:

Prima dell’inizio dello stage:
– Progetto formativo
– Documentazione iniziale

Al termine dello stage:
– Documentazione finale

Il tutor deve inoltre richiedere allo studente di compilare e inviare prima dell’inizio dello stage la Dichiarazione del tirocinante in materia di sicurezza e formale consenso all’attivazione del tirocinio.

Link e documenti utili

L’informativa sulla privacy è disponibile a questo link

A questo link si possono reperire i documenti che gli enti devono compilare (visibili se si accede con l’account istitutuzionale).

Qui sotto si può scaricare la dichiarazione del tirocinante in materia di sicurezza e formale consenso all’attivazione del tirocinio

La commissione PCTO è a disposizione per ogni ulteriore chiarimento all’indirizzo pcto@istitutomoro.edu.it.

Per aiutarti nella scelta riportiamo di seguito, suddivisi per settore, gli elenchi delle associazioni, aziende, enti, istituzioni, studi ed uffici – oltre 800 – che negli anni hanno collaborato con noi o che hanno dato la loro disponibilità (puoi comunque proporne altri per il tuo stage).

Tieni presente che in qualsiasi settore puoi anche essere inserito negli uffici amministrativi, previa richiesta.

Per conoscere le sedi dei tirocini, clicca qui.

Documenti per la preparazione delle relazioni PCTO.

É disponibile la documentazione per gli enti che sono stati contattati dal tutor scolastico e che collaboreranno con l’Istituto alle attività di PCTO (già Alternanza Scuola Lavoro): gli enti devono scaricare i documenti, compilarli e rinviarli al tutor scolastico via e-mail. I documenti NON vanno scaricati autonomamente dagli allievi e fatti compilare.

Clicca qui per visionare l’informativa sulla privacy.

Per ogni informazione ci si può rivolgere alla docente Prof.ssa Silvana Minnuto, referente per quest’attività, cercandola presso la sezione tecnica.

Per scaricare la documentazione per gli enti, clicca qui.